top of page

Pillola #8 come scegliere la giusta casa editrice?

Aggiornamento: 11 apr


Spedire un manoscritto a tappeto a chiunque è uno spreco di tempo e può essere anche controproducente. Non è in percentuale sulla quantità di mail che inverai che riceverai una risposta.

Devi puntare su poche case editrici accuratamente selezionate. Ti consiglio una rosa di cinque o sei nominativi al massimo.



I principali parametri che devi prendere in considerazione sono:

  • che non sia un editore a pagamento

  • che tratti il tuo genere

  • che pubblichi prodotti di qualità

  • che li distribuisca adeguatamente

Diciamo che, attraverso i canali di ricerca che ho spiegato nell'articolo "Cercare un editore", hai individuato una decina o una quindicina di case editrici che ti sembrano interessanti.

Vai sul sito di ognuna e fai questa analisi:

Come si presenta il sito, così, di primo impatto? Ha un aspetto curato e professionale o sembra una cosa casalinga, della serie che mio nonno lo saprebbe fare meglio?

Leggi la pagina “chi siamo”. Da quella capirai se è un editore appena nato o con lunga esperienza e com’è strutturata la redazione (editore, direttore editoriale, direttore/i di collana, redattore, grafico editoriale ecc.). Se la CE opera da pochissimo, ma ha già in catalogo un’incredibile quantità di titoli, a me si accenderebbe una spia di allarme: troppa roba pubblicata in breve tempo, difficilmente può avere alti standard qualitativi. Diffiderei anche di redazioni descritte con un vago: professionisti di alto livello e con decennale esperienza nel settore senza indicazione dei loro nomi e dei ruoli specifici.

Andiamo avanti.

Home, genere, descrizione

La home page di cosa parla? Se è un editore free, la prima cosa che troverai sono i libri che pubblica: le ultime uscite, il suo catalogo, le collane, gli autori. Verifica che fra le collane ci sia il genere del tuo romanzo. Se c’è, apri la pagina di uno dei romanzi e leggi la descrizione dell’opera. È scritta bene? È interessante? Esaustiva? Ti invoglia all’acquisto? La descrizione è sempre curata dall’editore, non è opera dell’autore. Se è di qualità è già un buon segno, significa che in quella CE lavorano dei professionisti.

Verifica che l’editore offra sia la versione ebook che cartacea dei suoi romanzi. Averle entrambe è un must, ma non è sempre scontato.

Qualità delle pubblicazioni

Leggi qualche estratto dei romanzi in vendita. Ti serve a capire la qualità di ciò che la CE pubblica. Se non trovi le pagine di anteprima sul sito dell’editore, cerca lo stesso romanzo su Amazon. Lì, nella versione ebook del libro, un estratto è sempre a disposizione dell’acquirente.

Chiediti: sono scritti di qualità? Sono privi di errori o refusi? Grammatica, sintassi sono perfette? L’impaginazione è ben fatta?

Adesso osserva la grafica della copertina o, meglio, di più copertine dello stesso editore. Hanno una linea comune? Sono accattivanti? Riconoscibili? Leggibili?

Distribuzione e prezzi

Da ultimo, verifica quanto costano e dove sono acquistabili i libri di quella CE. Ti basterà prendere tre o quattro titoli da lei pubblicati e provare a cercarli sui vari store.

Le realtà medio-piccole, in genere, vendono più ebook che cartacei e lo fanno utilizzando il loro sito e i principali store online, come ho già detto. Guarda su quanti di questi store online sono disponibili i loro libri. Più sono, meglio è, ovviamente.

Controlla che il prezzo di vendita dell’ebook non sia fuori mercato.

Riguardo la vendita del cartaceo, tutti gli editori medio-piccoli utilizzano la formula del print-on-demand, ciò significa che non fanno tirature che stoccano in un magazzino per poi spedirle. Si appoggiano a piattaforme ad-hoc (Amazon e Youcanprint sono fra queste) che stampano il libro nel momento in cui viene ordinato dal cliente. Questa formula fa sì che i libri cartacei venduti dalle piccole CE abbiano, in media, un prezzo un po’ più alto di quelli prodotti dalle big: un handicap al quale non c’è rimedio. Ecco perché gli editori indipendenti vendono più facilmente ebook che cartacei.


Completata questa analisi, probabilmente, della tua lista di 10-15 nominativi ne saranno rimasti 5 o 6 davvero interessanti. Concentrati su quelli.

Prima di presentare il tuo manoscritto, ti consiglio di leggere anche gli articoli:


I miei consigli ti sono piaciuti?

Iscriviti al blog. Verrai avvisato ogni volta che pubblico qualcosa di nuovo.


-----------------------

Ciao, sono Eleonora Scali e sei sul mio blog


In questo spazio parlo dei libri che leggo e di quelli che scrivo; fornisco consigli agli aspiranti scrittori; racconto dei miei viaggi, della mia passione per la musica e di me stessa come donna e come autrice.


24 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


Iscriviti al sito
per essere avvisato quando esce un nuovo articolo sul blog
e per ricevere give-away o info su offerte speciali e sconti sui miei romanzi

Grazie per esserti iscritto al sito!