top of page

I segreti (di Pulcinella) dell'editoria italiana

Ho avuto il piacere di assistere a una interessantissima diretta sul profilo Instagram di @ultima_pagina nel quale si è parlato del Premio Strega con particolare riferimento ai dati di vendita e alle classifiche dei libri candidati.

 

Indipendentemente dal premio in sé (che resta comunque un premio di riferimento per il nostro panorama editoriale), credo sia istruttivo e utile per qualsiasi scrittore o aspirante tale conoscere e analizzare questi dati, perché forniscono la reale portata del mercato del libro italiano e sfatano falsi credo, come:

·       che vincere un premio non ha necessariamente un impatto sui dati di vendita

·       che, a certi premi, possono partecipare solo i soliti noti

·       che i numeri delle big sono sempre, automaticamente i più alti

 

Un altro aspetto interessante emerso durante la diretta Instagram è che il mondo dell’editoria non ha preso affatto bene che i dati di vendita GFK ( i più affidabili e veritieri) sui dodici finalisti allo Strega siano stati resi noti.

 

In genere, i dati di vendita dell’editoria, in Italia, sono custoditi come un segreto.

Le parti direttamente in causa (leggi: gli editori) li conoscono, ma si guardano bene dal renderli noti. Il motivo, probabilmente, è legato al fatto che farsi vanto di vendite ben al di sopra di quelle reali  – nei confronti dei lettori, sia chiaro – attraverso articoli di giornale e fascette applicate sui libri, funziona fintanto che i numeri reali restano sconosciuti ai più.

 

Dopo la diretta di @ultima-pagina, sono andata anche a leggere l’articolo di Laura Casale dal titolo I dati e le vendite del Premio Strega 2024” sull’omonimo sito www.ultimapagina.net

 

La Casale fa un’analisi dei dati di vendita (che tanto scalpore e indignazione hanno sollevato fra gli editori) con obiettività e senza peli sulla lingua.

 

Se sei fra gli scrittori emergenti (o appena nati) delusi dall’aver venduto appena cinquecento copie del tuo libro, leggendo il suo articolo scoprirai che fra i finalisti allo Strega c’è chi ha venduto meno di te, e non certo con piccoli editori.

 

Se sei fra gli scrittori convinti di poter diventare ricco con il tuo libro o, quantomeno, di riuscire a viverci dignitosamente, ti renderai conto che i grandi numeri del mercato italiano sono piccoli in realtà e che successo e notorietà non sempre vanno a braccetto con guadagni elevati.

Se sai quanto guadagna mediamente autore sotto contratto con un editore, con i dati di vendita riportati nell’articolo, i conti sono presto fatti.

 

Ultimo, ma non meno importante, se vuoi seriamente fare lo scrittore, leggi l'articolo perché DEVI IMPARARE A CONOSCERE IL SETTORE, le sue dinamiche, le bugie, le verità e i tranelli che può nascondere.

 

Ti lascio qui i link diretti:

diretta su @ultima_pagina: https://www.instagram.com/p/C53mpefMvUM/

 

Colgo l’occasione di questo articolo, per informarti che LA RISORSA PER TE CHE SCRIVI E VUOI PUBBLICARE È IN DIRITTURA D’ARRIVO!!!
SE SEI ISCRITTO AL SITO RICEVERAI IN REGALO UN’ANTEPRIMA GRATUITA DI QUESTA RISORSA.
Presto avrai una bussola per orientarti nel mondo dell’editoria e fare scelte consapevoli, così da pubblicare il tuo libro senza incorrere in delusioni o fregature.

Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti al blog. Verrai avvisato ogni volta che pubblico qualcosa di nuovo.

-----------------------




Ciao, sono Eleonora Scali e sei sul mio blog


In questo spazio parlo dei libri che leggo e di quelli che scrivo; fornisco consigli agli aspiranti scrittori; racconto dei miei viaggi, della mia passione per la musica e di me stessa come donna e come autrice.


48 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


Iscriviti al sito
per essere avvisato quando esce un nuovo articolo sul blog
e per ricevere give-away o info su offerte speciali e sconti sui miei romanzi

Grazie per esserti iscritto al sito!

bottom of page