top of page

Memorie di un cuoco d'astronave

Aggiornamento: 1 mar

Non sono un’appassionata di fantascienza, ma questo romanzo mi ha catturato per l’originalità e l’umorismo di cui è intriso.

Se dovessi raccontare “Memorie di un cuoco d’astronave” in poche parole, lo definirei una divertente passeggiata fra fornelli, dispense, galassie, creature aliene e vizi e virtù del tutto terrestri.

Il protagonista è il simpatico cuoco Rodolfo Turturro, detto Rudy Basilico.


Imbarcato per una missione di tre anni, il cuoco narra tutto ciò che accade a bordo dell'astronave e sui pianeti dove sbarca. Ogni suo racconto è volto a dimostrare l'importanza del cibo nelle relazioni sia umane che aliene.

Infatti, grazie alla sua esperienza culinaria-intergalattica e alla conoscenza delle esigenze alimentari e regole religiose di ogni strano essere vivente, Rudy aiuta il comandante dell’astronave a risolvere conflitti diplomatici, episodi di razzismo e questioni di cuore. Riesce a scongiurare perfino sommosse, guerre e la distruzione della galassia.

Rudy Basilico non è un semplice cuoco d’astronave, è politico, intellettuale, mediatore, filantropo e genio.


In questo romanzo l’autore tocca molti temi scottanti - la necessità di tolleranza e di uguaglianza fra le varie razze, il proibizionismo e la liberalità, il razzismo, la schiavitù, il sesso, la politica – ma lo fa con un tale umorismo da rendere il racconto leggero e divertente.


Il tutto è condito da puntuali ricette di cucina (una al termine di ogni capitolo). L'originalità di queste ultime, sta nel fatto di essere assolutamente replicabili a condizione di sostituire gli ingredienti fantascientifici con gli equivalenti terrestri.


Una delle trovate dell'autore è l'impiego di un linguaggio alieno, che altro non è che un italiano-romanesco scritto scimmiottando parole e fonetica inglese.

Con questa chiave di lettura, parole come Tuk-kkhee-no (tacchino) diventano comprensibili e i piatti che Rudy cucina divengono commestibili.


Se ho suscitato la tua curiosità, sappi che puoi scaricare questo romanzo gratuitamente in formato epub, odt e pdf a questo link: https://www.liberliber.it/online/autori/autori-m/massimo-mongai/memorie-di-un-cuoco-dastronave/


Massimo Mongai (Roma, 3/11/1950 – 01/11/2016) è divenuto noto come ideatore della fantascienza-umoristica, vincendo nel 1997 il Premio Urania con “Memorie di un cuoco d’astronave” Nella sua lunga carriera si è poi dedicato anche al giallo e al noir.

“Memorie di un cuoco d’astronave” è stato ripubblicato numerose volte con copertine diverse da quella che ho riportato in questo articolo.

---------------------

Ciao, sono Eleonora Scali

e sei sul mio blog

In questo spazio parlo dei libri che leggo e che scrivo, di me e delle mie passioni: viaggiare, cantare, creare oggetti d'artigianato e componenti di arredo e prendermi cura della mia cagnolina.



11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


Iscriviti al sito
per essere avvisato quando esce un nuovo articolo sul blog
e per ricevere give-away o info su offerte speciali e sconti sui miei romanzi

Grazie per esserti iscritto al sito!

bottom of page