top of page

Come una piuma


Cecilia ci racconta l'anoressia in prima persona, in una sorta di diario storico, alternando continuamente passato e presente. Scopriamo così la sua personale visione della malattia che, a tratti, considera un conforto, una compagna irrinunciabile.


Cecilia descrive una madre dominante, incombente, giudicante, una figura paterna sfocata, silenziosa e inutile e un fratello quasi mai presente.

Ci parla, ancora, di un’amica, Veronica, l’unica persona al mondo che sembra accettarla così com’è. Cecilia si aggrappa a lei quasi con disperazione e quando l’amica si allontana per studiare, lei lo vive come un tradimento.

Cecilia ci racconta di Geo, il suo grande amore che, a un passo dalle nozze, la lascia dichiarandosi incapace di accettare oltre la sua malattia. Descrive poi il suo successivo rapporto sentimentale (con un amico di Geo) come qualcosa di grigio, piatto, anonimo che si consuma di pari passo al suo corpo.


Cecilia si debilita al punto di doversi congedare dal lavoro che ha tanto desiderato e che ha ottenuto a costo di grandi sacrifici.


Per uno strano scherzo del destino, è la morte a salvarla dall’autodistruzione: un lutto inaspettato e dolorosissimo le fa capire che la vita è un dono prezioso e che lei deve provare a viverla per se stessa e per chi non c’è più.


La scrittura di Maura Puccini è fluida, elegante, incisiva. Ho divorato il suo romanzo in poche ore e leggerei volentieri altre sue opere.



Se posso muovere una piccola critica del tutto personale, ho sentito un po’ la mancanza del punto di vista degli altri personaggi. Sarei stata curiosa di sapere cosa pensava la famiglia di ciò che stava accadendo a Cecilia; perché il padre e il fratello non sono intervenuti in suo aiuto in alcun modo. Mi è parso altresì frettoloso il modo in cui Geo ha chiuso il rapporto con la donna che sapeva essere malata e tuttavia stava per sposare. Ho avuto come la sensazione che intorno a Cecilia ci fosse un gran vuoto (Veronica a parte), ma forse è proprio questo che l’autrice voleva trasmettere narrando la storia dal solo punto di vista della protagonista.



------------------------------

Ciao, sono Eleonora Scali e sei sul mio blog


Qui trovi molti articoli su argomenti diversi:

consigli per aspiranti scrittori

dietro le quinte di un romanzo

recensioni di libri

racconti di viaggio

i romanzi che ho pubblicato

racconti personali su di me e le mie passioni

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Iscriviti al sito
per essere avvisato quando esce un nuovo articolo sul blog
e per ricevere give-away o info su offerte speciali e sconti sui miei romanzi

Grazie per esserti iscritto al sito!

bottom of page