top of page

I giorni dolci

Aggiornamento: 1 mar


“I giorni dolci” è un giallo molto ben congegnato: due uomini e una donna muoiono in circostanze misteriose in un albergo per povera gente che, secondo superstizioni popolari, è infestato da spiriti maligni. Sono incaricati dell’indagine il magistrato Fati e il capo della polizia Admir.

L’autrice è molto brava a gettare sospetti su chiunque conoscesse le vittime o avesse qualcosa a che fare con loro.


Gli elementi che rendono questo romanzo particolarmente interessante sono l’ambientazione in Albania negli anni della dittatura comunista di Enver Hoxa e il modo il cui è scritto. La narrazione è eccelsa e crea atmosfere, ambientazioni e dialoghi che richiamano alla mente opere Kafkiane come “Il processo” e certi racconti di Dostoevskij. Ne “I giorni dolci” ho ritrovato la stessa atmosfera rarefatta, cupa e lugubre di quelle opere; è forte il senso di isolamento, abbandono e malessere dei personaggi così come l’ineluttabilità di un destino già segnato (nello specifico, da un regime che priva le persone di ogni progetto e speranza).

Ho letto diverse opere di Silvia Iside, tutte molto buone, ma questa le supera di gran lunga sia dal punto di vista della trama che dello stile.

Consigliatissimo.

--------------------------

Ciao, sono Eleonora Scali e sei sul mio blog

Qui trovi molti articoli su argomenti diversi:

consigli per aspiranti scrittori, il dietro le quinte di un romanzo, recensioni di libri che mi sono particolarmente piaciuti e racconti su di me, sulle mie passioni per i viaggi e la musica e sui romanzi che scrivo.


1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Bình luận


Iscriviti al sito
per essere avvisato quando esce un nuovo articolo sul blog
e per ricevere give-away o info su offerte speciali e sconti sui miei romanzi

Grazie per esserti iscritto al sito!

bottom of page