top of page

Tutte le storie sono già state scritte

Aggiornamento: 18 apr


Sento spesso dire che “tutte le storie sono già state scritte” e in buona parte concordo.

Cos'è, allora, che rende un romanzo originale o memorabile rispetto a un altro?


Secondo me, vari fattori.


Il punto di vista: in L𝑜𝑙𝑖𝑡𝑎 (Nabokov) il narratore di una storia di pedofilia è il pedofilo stesso e si propone in modo tale da risultare come vittima. In Il peso della farfalla (Erri De Luca) si scontrano/incontrano i punti di vista di preda e predatore. In La metafisica dei tubi (Natalie Nothomb) l'autrice racconta la sua vita da 0 a 3 anni calandosi nei panni della bambina in quel momento, e non come adulta che ricorda.

Particolari scelte stilistiche: il romanzo 𝐼𝑛 𝑐𝑢𝑙𝑜 𝑎𝑙 𝑚𝑜𝑛𝑑𝑜 (Antònio Lobo Antunes) è un dialogo del narratore con un interlocutore che non parla mai. Il viaggio dell'elefante è solo uno dei tanti romanzi in cui Josè Saramago utilizza una innovativa gestione di dialoghi e punteggiatura. L'Ulysses di Joyce è una pietra miliare di quello che si chiama il "flusso di pensiero".

La riconoscibilità dei personaggi: nomi come Sandokan (Emilio Salgari), Anna Karenina (Lev Tolstoj), Sherlock Holmes (Artthur Conan Doyle) o Grenouille (Il profumo, Patrik Suskind) sono impressi per sempre nella memoria di chiunque abbia letto questi romanzi.

Un'ambientazione insolita: ad esempio, uno stato totalitario basato sul razionalismo e privo di emozioni (Un mondo nuovo di Aldous Huxley); un misterioso Centro, fulcro di ogni attività economica e amministrativa, che costringe chi vive all'esterno a un asservimento totale (La Caverna di José Saramago); un mondo in cui i libri sono banditi e i pompieri, armati di lanciafiamme, fanno irruzione nelle case dei sovversivi che li conservano per dar loro fuoco (Farenheit 451 di Ray Bradbury); una civiltà governata dai maiali (La fattoria degli animali di George Orwell)

La qualità di scrittura: fra gli autori italiani contemporanei, personalmente trovo Marcello Fois, Michele Serra e Nicccolò Ammaniti ottimi esempi di un alto livello di scrittura: curata, asciutta, godibile, priva di sbavature. Un plauso lo faccio anche a traduttori, secondo me eccelsi, come Silvia Pareschi (Le correzioni di Johnathan Franzen), Vincenzo Mingiardi (Animal di Indra Sinha), Susanna Basso (Espiazione di McEwan) o Rita Desti, che riesce a tradurre l'originalissimo stile di Saramago.

L'immaginazione: Harry Potter, Le cronache di Narnia e Il signore degli anelli sono solo tre esempi di come la fantasia dell'autore possa produrre romanzi tanto originali quanto indimenticabili.

Ai lettori chiedo: qual è l’autore che più amate per la sua originalità? E, in cosa lo trovate originale?

-----------------------------

Ciao, sono Eleonora Scali

e sei sul mio blog



HAI GIA' LETTO QUALCUNO DEI MIEI ROMANZI?









31 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Kommentare


Iscriviti al sito
per essere avvisato quando esce un nuovo articolo sul blog
e per ricevere give-away o info su offerte speciali e sconti sui miei romanzi

Grazie per esserti iscritto al sito!

bottom of page